In volo con VVF ed AVES durante l’esercitazione Italian Blade 2015

Nell’ambito dell’esercitazione Italian Blade 2015 mi e’ stata data una fantastica opportunita’ ossia la possibilita’ di seguire una missione di “recupero naufraghi o personale militare disperso”, esercitazione fra il Servizio Aereo dei Vigili del Fuoco e L’Aviazione dell’Esercito¬† e durante le azioni di lancio e recupero sono passato dal “412” del VVFF a quello di AVES. Tutto avviene in un baleno: Mi portano al CALE, la base che fronteggia l’Aeroporto F. Fabbri dall’altra parte della statale e qui ad attendermi ci sono un AB-412 dei VVFF VF-70 ed una AB-412 EI- 455 dell’AVES. Sono assegnato per l’andata a “Drago 70″destinazione un’area ben precisa sul Lago di Bolsena. Vengo accolto con grande cortesia dall’equipaggio che fa di tutto per agevolare le mie riprese fotografiche. Dopo i controlli di rito, il potente motore del 412 comincia a muovere la grande elica. Raso terra dietro il 412 di AVES raggiunge il ponto decollo…e sono in volo. La bellissima campagna viterbese e’ sotto di me e in men che non si dica ecco la meravigliosa cartolina del Lago di Bolsena. I “naufraghi e dispersi” si preparano a saltare dall’elicottero non appena raggiunge la quota ottimale e di sicurezza per il salto mentre due subacquei dei VVFF sono gia’ in acqua per assistere chi si accinge a saltare. Go …via e spariscono in un turbinio di vento e di acqua nebulizzata e increspata dal rotore dell’elicottero. Una veloce salita poi atterraggio. Mi fanno cambiare elicottero, mi sbarcano dal Drago 70 e mi fanno salire sull EI-455 cosi’ seguiro’ tutta la fase dell’esercitazione da questa postazione e potro riprendere meglio i VVFF nella loro esercitazione. Mi accomodo sul seggiolino a filo con il vuoto a portellone aperto. Quale migliore posizione!!!!!!!!!!! I lanci con i VVFF si susseguono fino al termine di questa fase di esercitazione ed i “ragazzi ” di AVES mi concedono un breve ma favoloso sorvolo del lago e sulle sue isole paradisiache prima del rientro a Viterbo. Atterraggio su un campo: cambio elicottero e sono ancora con I VVFF. Ultima fase dell’esercitazione l’inseguimento del 412 di AVES in varie zone con differente orografia ma sempre incredibilmente bella e selvaggia. I grandi pattini si posano sul piazzale del CALE e il rotore si spegne. Tutto e’ silenzio e il sogno e’ finito. Non posso che stringere le mani agli equipaggi che mio hanno fatto vivere momenti incredibili e sorvolare luoghi di grande bellezza. Una foto ricordo poi i saluti finali.Grazie grazie ancora

testo e foto Claudio Toselli